domenica 17 febbraio 2019

E' nato un nuovo partito: "Il Partito Decadentista Stradella del Caffè"

In questi quattro anni e mezzo abbiamo assistito al progressivo e lento declino Amministrativo e Istituzionale della sede Municipale.
Tutto o quasi è cominciato con la soppressione dello storico ufficio dell'Anagrafe di Picone-Poggiofranco, decisione che ha creato non pochi disagi ai residenti della zona e dei quartieri limitrofi.
Poi, la continua e inesorabile riduzione del personale amministrativo nonostante l'accorpamento con la ex VI Circoscrizione e l'annullamento di alcuni servizi come ad esempio lo sportello Amgas e quello per il rinnovo della tessera Amtab per gli over 60.
Oggi il Municipio 2 è una sede sempre meno accogliente e sempre più inutile per i cittadini, ormai aperto al pubblico soltanto il giovedì mattina non riesce più a svolgere le sue funzioni.
L'unico incremento significativo è stato quello degli assistenti sociali.
In questi ultimi giorni, però, c'è stata l'apoteosi. 
Infatti, noi consiglieri pur essendo abituati da anni a condividere le uniche due stanze disponibili per le commissioni, già insufficienti ad ospitarne tre, adesso dobbiamo anche condividere una delle due stanze con un dipendente. Ciò ha contribuito ad aumentare il disagio sia della parte politica che di quella amministrativa. Inoltre, uno degli unici due computer disponibili per i 20 consiglieri è stato rimosso senza alcun preavviso, creando problemi a tutti i consiglieri che al suo interno custodivano documenti e file relativi al lavoro delle commissioni. Infine, nei giorni scorsi abbiamo trovato sul tavolo delle riunioni alcune cartelle, documenti vari e un computer. Ciò ha alimentato la situazione di disordine e abbandono della stanza delle commissioni dove giacciono già da tempo alcuni oggetti inutilizzati.
In questo lento declino la politica municipale non ha alzato la voce tanto da PRETENDERE dal Sindaco le necessarie condizioni ottimali per consentire a noi consiglieri di svolgere il mandato in condizioni dignitose, a parte qualche sollecito o richiesta che evidentemente è stata ignorata.
Il buon Sindaco, invece di inaugurare nuovi comitati elettorali nei Municipi e invece di ricordarsi di incontrare la cittadinanza per raccogliere istanze e progetti, dovrebbe fare una bella passeggiata al Municipio 2, magari accompagnato dal Presidente che certamente saprà come esigere il benessere dei suoi consiglieri e il rispetto dei luoghi preposti allo svolgimento del loro mandato.
All’ ingresso del Municipio è ancora installata la vecchia insegna circoscrizionale indicante anche la presenza dell’ufficio anagrafe che è stato soppresso già da qualche anno.


Alessandra Piergiovanna Simone
Portavoce al Municipio 2 di Bari



mercoledì 2 gennaio 2019

RICHIESTA DI INTERVENTI ALL'INTERNO DELL'EX CENTRALE DEL LATTE.

A seguito di segnalazione e successivo sopralluogo, ho inviato due p.e.c. alla Ripartizione Ambiente del Comune di Bari, all'Assessore e al Dirigente competenti, al fine di richiedere quali siano gli interventi programmati, o eventualmente già eseguiti, in relazione alla bonifica e messa in sicurezza relativa alla presenza di amianto nell'edificio "Ex Centrale de Latte" nel cuore del quartiere Picone.

Molti forse, infatti, non sanno che l'edificio comunale, abbandonato ormai da anni, pur essendo parzialmente utilizzato da due Associazioni, presenta una tettoia realizzata in amianto.
Pertanto, sollecitata da alcuni residenti in zona, preoccupati per la presenza della citata tettoia, ho chiesto alle Autorità competenti rassicurazioni in merito ad eventuali interventi realizzati o da realizzare.

Inoltre, ho richiesto interventi di pulizia straordinaria e bonifica anche all'AMIU delle aree interne all'edificio in oggetto.
In particolare, si è rilevata la presenza di erba alta e infestante, vegetazione spontanea e guano a causa della presenza stanziale di colombi.
L'auspicio è che si intervenga quanto prima al fine di ripristinare il decoro e la salubrità dei luoghi.

Alessandra Piergiovanna Simone
Portavoce M5S al Municipio 2 di Bari