martedì 2 ottobre 2018

COME “RICICLARE” L'OLIO DA CUCINA

Non tutti i cittadini sanno che esiste la raccolta differenziata dell'olio esausto.
Trattasi di quell'olio vegetale che in genere si utilizza in cucina per vari usi, in primo luogo per la frittura, dove proprio a Bari siamo maestri.
Dunque, la risposta alla domanda “Dove butto l’olio che ho utilizzato per friggere?", è la seguente: bisogna raccoglierlo in bottiglia, meglio se di plastica, e consegnarlo nelle aree adibite (spesso situate in chiese, parrocchie, ecc..) oppure basta recarsi nei vari centri di conferimento territoriali di AMIU Puglia ( ecco il link con l'elenco completo http://www.amiupuglia.it/bari/raccolta-differenziata/centri-di-raccolta/ ).
Ebbene si, per fortuna ESISTE LA RACCOLTA DIFFERENZIATA DELL'OLIO, una pratica che fa anche molto bene all'ambiente: l'olio non differenziato causa infatti diversi danni, inquina il mare, i pozzi, il suolo e compromette le varie biodiversità.
Anche in Comune e nei Municipi, noi Portavoce del Movimento 5 Stelle di Bari trattiamo da sempre questa tematica, richiedendo eventi informativi e potenziamento del servizio di raccolta in città.




sabato 22 settembre 2018

Municipio 2: Commissione cultura, una vittoria per tutti.

Nell'ultima deliberazione del Municipio 2 riguardo la realizzazione di progetti culturali, possiamo dire che il movimento 5 stelle ha raccolto il frutto del lavoro propositivo svolto durante le sedute di commissione.
Difatti la delibera n.32 del 2018 prevede la realizzazione di 12 spettacoli teatrali a prezzo agevolato per i cittadini residenti nei 6 teatri del municipio 2.
Ma questa volta, a differenza dello scorso anno, si esibiranno nei grandi teatri del Municipio anche alcune compagnie emergenti, obbiettivo che il Movimento 5 stelle si era prefissato per raggiungere una precisa finalità politica che aggiunge alla divulgazione del teatro tra i cittadini con la distribuzione di biglietti anche l'investimento sulle nuove risorse artistiche locali bisognose di supporto e spazi fisici e ideali per la divulgazione della loro arte.
Come ricordiamo in questo link https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=1920508344832377&substory_index=0&id=1470070846542798 .
Nel progetto intitolato Teatri per tutti, come si evince, erano presenti diverse finalità, che secondo noi in una programmazione culturale non dovrebbero mai mancare come, tra le altre cose, il coltivare e valorizzare le eccellenze e realtà locali estromesse dai grandi circuiti convenzionali, permettendo loro di esibirsi nei grandi teatri o ancora creare un evento ripetibile con cadenza annuale, cosi da essere facilmente riconoscibile dai cittadini.
Questa delibera è quindi fonte di grande soddisfazione per me e per tutti i portavoce del M5S comunali e municipali; dando seguito alle nostre richieste il progetto è stato ampliato ed arricchito di finalità.
È cosi che immaginiamo gli eventi culturali e non, aperti alla più ampia partecipazione e capaci di fare rete tra le varie realtà del territorio.
In ultimo ma non meno importante, vi informiamo che siamo altresì soddisfatti del fatto che vi siano stati miglioramenti circa i criteri e le modalità di distribuzione dei biglietti e che non vi siano più limitazioni riguardanti l'età dei cittadini che possano partecipare all'iniziativa, favorendo anche in questo caso la più ampia partecipazione possibile.
Anche per questo ci siamo adoperati esprimendo il nostro parere durante i lavori di commissione.

Claudio Carone
Municipio 2, commissione cultura



venerdì 21 settembre 2018

Tutti in fila per gli abbonamenti Amtab. Ma solo al Municipio 1.

Apprendiamo dal sito di AMTAB http://www.amtab.it/114-notizie/ultime/1479-abbonamento-gratuito-over-65-anno-2018-modalita-di-rilascioche da ieri é possibile ritirare gli abbonamenti Amtab gratuiti, destinati agli over 65, esclusivamente presso la sede del Municipio 1 nel quartiere Libertà.

A farne le spese ancora una volta sono i cittadini.
Questa disparità di trattamento non è accettabile - denunciano i consiglieri del Movimento 5 Stelle - . Non è pensabile, infatti, che si continui a centralizzare i servizi, anche quelli più semplici, isolando ancora una volta le periferie. Tale decisione, inoltre, determina un sovraffollamento della sede in via Trevisani, causando anche una disparità di trattamento nella distribuzione del lavoro extra per i dipendenti .

Ormai la strategia politica di questa amministrazione è chiara: svuotare i Municipi azzerandone i servizi.
Infine - concludono i consiglieri - si sarebbe potuto evitare di centralizzare il servizio in un’unica sede, affidandolo all’URP, già attivo nei municipi e destinatario di cospicue risorse da parte del Comune di Bari, senza gravare sul già esangue organico dei Municipi.

I Portavoce M5S ai Municipi e al Comune.

venerdì 14 settembre 2018

MUNICIPIO 2 DI BARI - UNA LENTA E INESORABILE AGONIA.


In questi  4 anni abbiamo assistito ad un progressivo declino dei servizi offerti dal Municipio 2 di Bari.
In primis ci fu la chiusura della storica anagrafe di Poggiofranco presso la sede dell’attuale Municipio 2 in Stradella del Caffè,  correva l’anno 2015.
Per rassicurare i residenti, il Presidente Dammacco  e L’Assessore Galasso ipotizzarono l’utilizzo di una parte dei locali della sala consiliare del Municipio,  ribadendo che la chiusura degli uffici dell’Anagrafe sarebbe stata temporanea. Tale ipotesi, evidentemente, a distanza di tre anni è rimasta tale. Si pensi, infatti, che nella stessa sala, nonostante le numerose richieste dei consiglieri, insiste ancora il pannello indicante la vecchia denominazione circoscrizionale, oggi coperto provvisoriamente da uno schermo di proiezione.  Impensabile, quindi, un intervento ancor più incisivo come la realizzazione di altri locali al suo interno.
In un secondo tempo, nonostante l’accorpamento con l’ex VI Circoscrizione di Mungivacca, il Municipio si è ritrovato in pochi anni a dover gestire un territorio e  una popolazione più vasti ma con un numero di dipendenti sempre più risicato a causa dei numerosi pensionamenti, di qualche decesso e trasferimento.
La situazione attuale è drammatica, il pubblico si riceve SOLO il giovedì mattina dalle ore 09,00 alle ore 12,30 e anche lo svolgimento delle commissioni è diventato di difficile gestione. Il disservizio è ormai diventato quotidiano.
Inutili le richieste di intervento da parte del Direttore e del Consiglio Municipale che evidenziò, con apposito ordine del giorno, la gravissima carenza di personale.
Anche in Comune, in Commissione Decentramento, abbiamo spesso trattato il tema del personale all’interno del cinque Municipi, ma ad oggi, nonostante i reiterati solleciti relativi ad una riorganizzazione degli uffici e soprattutto ad una ottimizzazione della comunicazione verso il pubblico, non abbiamo riscontrato l’impegno ad attuare tale percorso.
Bisogna ridare dignità ai dipendenti, ai cittadini e alla politica Municipale che da anni è stata privata delle proprie funzioni e delle risorse finanziarie previste dal Regolamento su Decentramento Amministrativo. Il Comune continua ad ignorare i Municipi anche attraverso la non dotazione dell’organico necessario per rispondere almeno alle esigenze ordinarie del territorio.

I Portavoce al Municipio 2 e al Comune di Bari
Alessandra Piergiovanna Simone e Sabino Mangano




domenica 19 agosto 2018

M5S Bari: manutenzione, prevenzione e controllo delle opere esistenti


Verifica dello stato manutentivo sulle opere esistenti, verifica dei criteri di costruzione delle nuove opere (vedi ponti Santa Caterina), sono da sempre parte importante delle attività di monitoraggio del territorio da parte del M5S.

"Quest'oggi abbiamo inoltrato apposita nota all'Assessore Galasso, e per conoscenza al Sindaco Decaro, " dichiara Sabino Mangano, portavoce al Comune del M5S "segnalando potenziali anomalie sul ponte Di Vagno che, nonostante risulta esser stato interessato appena 2 anni da interventi manutentivi, oggi, come da foto allegate, mostra preoccupanti crepe e tracce di infiltrazioni nella parte sottostante. Abbiamo anche chiesto apposita relazione tecnica al termine delle verifiche per incrociare quanto verrà riportato con gli interventi manutentivi a capitolato nel 2016.

MoVimento 5 Stelle Bari

"Gentile Assessore Galasso, con la presente sono a chiederLe intervento urgente di verifica dello stato strutturale del ponte Di Vagno, quello che unisce Japigia a Madonella-Lungomare. Come potrà notare dalle foto in allegato (scattate nella zona centrale sottostante il ponte ed inviate da una nostra portavoce municipale) sono visibili notevoli evidenze di deterioramento strutturale con presenza di infiltrazioni all'interno della stessa struttura. Ritengo quindi opportuno che Lei organizzi un sopralluogo urgente per valutare lo stato dei luoghi con i tecnici comunali fornendomi relazione dettagliata al termine dello stesso. Resto disponibile per chiarimenti e ringrazio anticipatamente. Cordiali Saluti"