sabato 21 luglio 2018

Restitution Day: a Bari Nuovi Alberi da Frutto grazie al Movimento 5 Stelle


Da sempre il Movimento 5 Stelle pone un occhio di riguardo verso l’ambiente cittadino ed il verde urbano. 

Dopo aver proposto più volte la “giornata nazionale dell’albero” e l’attuazione della legge n.10 del 14 gennaio 2013, che impone “un nuovo albero per ogni neonato”, finalmente grazie al taglio volontario dei compensi (gettoni di presenza) percepiti dai 7 consiglieri cittadini, il Plesso scolastico Don Milani-Ungaretti sito in via don Carlo Gnocchi al quartiere San Paolo, ha ricevuto in dono circa 15 alberi da frutto utili a sensibilizzare giovani e meno giovani sul valore della natura e dell’ambiente. 

È sempre bene creare nuovi boschi urbani, rigenerare aree dismesse e piantare nuovi alberi per contrastare l’inquinamento atmosferico e imparare a rispettare io bene pubblico.

Il M5S invita anche le altre forze politiche a partecipare attivamente alla creazione di aree verdi in città, proprio perché il verde pubblico non ha bandiera politica. Ringraziamo la Dirigente scolastica, i docenti e gli alunni hanno contribuito alla riuscita dell’iniziativa.

I portavoce del M5S BARI


mercoledì 13 giugno 2018

INCENDI: RICHIESTO IL RISPETTO DELL'ORDINANZA SINDACALE ENTRO IL 15 GIUGNO

Come ogni anno i cittadini baresi assistono inermi agli  incendi che si sviluppano sia nelle zone periferiche della città che in quelle a ridosso dei centri abitati.

L’ Ordinanza n.2017/00827 firmata il 29/5/2017 dal Sindaco di Bari, Antonio Decaro, invita i proprietari e conduttori e/o gestori a qualsiasi titolo di fondi rustici, terreni e aree di qualsiasi natura e loro pertinenze, incolti e/o abbandonati, ad eseguire entro il 15 giugno, le necessarie opere di difesa passiva, di prevenzione antincendio, mediante pulizia dei suddetti siti, provvedendo alla rimozione di erba secca, sterpaglie, residui di vegetazione ed ogni altro materiale infiammabile al fine di tutelare l’incolumità e l’igiene pubblica.

Ad oggi ci sono ancora molti terreni incolti, comunali e non, che versano in situazione di abbandono. Ciò sta già arrecando gravi danni all' ambiente, alla salubrità dell' aria e alla pubblica incolumità. Sono evidenti, ormai, le conseguenze dei ritardi nell'attuazione dell'Ordinanza.
In particolare, nel territorio del Municipio 2, nel quartiere Picone, ci sono alcune aree abbandonate che sono puntualmente oggetto di incendi, pertanto, ho richiesto alle Ripartizioni competenti ed ad  Amiu di provvedere, entro i termini previsti, agli interventi necessari nelle aree di proprietà comunale e di invitare i proprietari delle altre aree a rispettare l'Ordinanza per ridurre il rischio derivante da possibili incendi.

Inoltre, ho richiesto copia delle relazioni dettagliate e del calendario delle attività di Amiu per lo sfalcio delle erbe su suoli comunali non recintati e non piantumati, nonchè copia del nuovo contratto di servizio che pare non sia stato ancora definito, nonostante le numerose sollecitazioni di questi anni.

Alessandra Simone
Portavoce M5S Municipio 2 di Bari




mercoledì 6 giugno 2018

Municipio 2, arrivano le rastrelliere per le biciclette

In questi giorni hanno finalmente installato le rastrelliere all'ingresso della sede del Municipio 2 di Bari. Un altro importante risultato in favore della mobilità sostenibile che il Movimento 5 Stelle sostiene da sempre.
Questa era una delle tre aree nelle quali avevamo richiesto la loro installazione.
Infatti, negli anni scorsi simili rastrelliere furono installate all'interno del mercato di Santa Scolastica e nei pressi della biblioteca di Carrassi.
Abbiamo continuato senza sosta a chiedere il completamento dell'apposizione degli stalli, scontrandoci spesso contro la lentezza della burocrazia.
Siamo contenti che finalmente si sia dato seguito alla delibera municipale che risale a ben tre anni fa, però diventa difficile gioire di un tale ritardo.
Tuttavia, ci riteniamo soddisfatti per questo risultato, poichè spesso per raggiungere grandi obiettivi sono necessari tanti piccoli passi.

I portavoce del Movimento 5 Stelle al Municipio 2 di Bari
Claudio Carone e Alessandra Simone





lunedì 4 giugno 2018

ARRIVA LA MANUTENZIONE NELLO STABILE ARCA DI VIA DELLE REGIONI DOPO LE SOLLECITAZIONI DEL M5S


Arriva sul tavolo dell’ARCA Puglia (Agenzia Regionale per la Casa e per l’Ambiente) un’altra situazione critica di uno stabile ex IACP, sito in viale delle Regioni 13/B a Bari (quartiere San Paolo), in cui vi sono infiltrazioni di acqua piovana da anni; Dopo la segnalazione del Movimento 5 Stelle a marzo scorso , sono giunte finalmente risposte positive.

“Avevamo portato all’attenzione dei nostri portavoce in Regione la grave situazione dello stabile in viale delle Regioni, in cui gli inquilini si son detti costretti a vivere tra secchi e bacinelle – spiegano Sabino Mangano e Francesco Colella, consiglieri comunali del Movimento 5 Stelle nella città di Bari – ma dopo la segnalazione inoltrata all’Arca dalla nostra consigliera Antonella Laricchia a fine marzo scorso, finalmente oggi arrivano risposte dall’Amministratore unico di Arca, dott. Zichella, che ci rassicura e ci informa che i lavori di manutenzione partiranno proprio domani."

"Auspichiamo di vedere in breve tempo le abitazioni sicure e salubri per gli inquilini" - concludono Mangano e Colella, unitamente al consigliere del Terzo Municipio di Bari, Davide De Lucia – "noi continueremo a vigilare e restiamo in attesa di ricevere ulteriori aggiornamenti.”



giovedì 24 maggio 2018

Delibera cultura: pochi soldi, poche idee !

Venerdì 18 maggio il Municipio 2, con apposita delibera, ha deciso di stanziare 4.300€ per 4 eventi della durata di 90 minuti; nello specifico si tratta di 3 serate con una band di musica dal vivo ed una con un DJ set da svolgersi per 4 venerdì a partire dalle ore 20:00.
Questo è tutto quello che verrà realizzato per l'intero anno 2018 per tutta la cittadinanza gratuitamente all'aperto da parte del Municipio due per attuare le finalità di formazione culturale e di crescita civile e sociale dei cittadini che la Commissione Cultura dovrebbe perseguire. Questo è quello che una popolazione di più di 100.000 abitanti (numero equiparabile alla città di Lecce) dei quartieri di Poggiofranco, Carrassi, San Pasquale, Picone e Mungivacca deve aspettarsi da una amministrazione che ormai da tempo si distingue per la superficialità con cui gestisce i suoi presidi istituzionali sul territorio.
C'è da domandarsi se dal lavoro di una commissione cultura non sarebbe più consono aspettarsi qualcosa di più di tre soli eventi dal vivo molto poco differenziati tra loro e probabilmente non dissimili da spettacoli a cui spesso si può assistere in locali, pub, spesso gratuitamente al solo costo di una consumazione. Qui invece a pagare tutto sono i cittadini, cittadini beffati due volte perchè per realizzare un calendario di eventi di questa caratura sono serviti mesi di lavoro della onorata commissione cultura!!
Purtroppo nonostante le mie numerose richieste di istituire un tavolo di confronto con le associazioni culturali del territorio, in modo da meglio condividere, programmare e realizzare eventi più partecipati e diversificati e pur se in diverse occasioni è stato dato parere favorevole alle mie proposte come testimoniato dai verbali, la commissione non ha mai dato seguito a queste sollecitazioni, non mettendo in pratica quindi alcuna progettazione condivisa finalizzata al miglioramento delle proposte ed a un utilizzo più specifico dei già esigui fondi a disposizione.
Inoltre, in fase di dibattito,  la commissione avrebbe potuto utilizzare altri 2000 € a disposizione per la realizzazione di questo o altro tipo di evento, dato che ad oggi non sono ancora stati utilizzati.
Certo, i fondi sono pochi in origine ma li si suddivide senza alcun criterio o buona programmazione affidandosi completamente al caso.
E in questi anni ne abbiamo visti di casi, e che casi! Bandi deserti, eventi completamente ignorati dai cittadini, delibere revocate.
Ciò delinea una commissione allo sbando incapace di prevedere, programmare e costruire pensando al futuro.
E dato che noi del movimento abbiamo da sempre chiesto di convocare le associazioni competenti per supportare delle linee guida che creassero eventi aperti al pubblico di qualità e di successo non potevamo che votare contro questo uso  scriteriato dei fondi pubblici.

Claudio Carone portavoce Municipio 2 Commissione cultura.